Il clima locale da satellite

Il clima locale da satellite. Nella figura sono riportate le Temperature minime notturne del suolo registrate dal satellite Aqua-MODIS (NASA) sul Piemonte in 3 date distinte: 5 Agosto una notte molto calda; 22 Settembre notte autunnale; 6 Dicembre notte invernale. Notiamo come in tutte le stagioni le zone collinari e pedemontane di Appennini ed Alpi siano sempre più calde (o meno fredde) delle pianure. Queste sono le conseguenze dell’inversione termica in piano e delle brezze di versante. Mentre, ovviamente alle alte quote delle Alpi le T. tornano fredde. Nell’ultima notte del 6/12 spiccano i valori molto freddi nella pianura cuneese (fino a -10°C) sono le conseguenze dell’albedo diurno e isolamento notturno dal suolo più mite dopo l’ultima nevicata. Si notano infine anche gli effetti dell’isola di calore urbane come quelle di Torino ed Alessandria che mostrano temperature fino a 5° maggiori delle campagne limitrofe, come di vede dai profili.

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

Nessun testo alternativo automatico disponibile.