Memoria storica. 40 anni fa, tra Febbraio e Marzo 1978

Memoria storica. 40 anni fa, tra Febbraio e Marzo 1978, a pochi mesi dall’alluvione di ottobre 1977, un periodo particolarmente piovoso causò numerosi dissesti nel Monferrato alessandrino. Un esempio sono le frane che interessarano Rivarone e Montecastello. Quest’ultima il 9 marzo 1978 giunse anche interessare parzialmente l’alvero del f. Tanaro. Fonti: Archivio storico della Stampa (14/03/1978); Atlante dei Centri Abitati Instabili Piemontesi http://www.arpa.piemonte.it/…/…/immagini-e-files/atlanteinst

L'immagine può contenere: testo e spazio all'aperto

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

Torna la Neve .. Aggiornamento Meteo

28/02/2018 Ore 18:00 #nevepiemonte Altra Neve in arrivo!!! Ma meno freddo 😊. Ormai da giorni stiamo vivendo in pieno l’irruzione Artica, che dall’inizio settimana ha investito la nostra regione, con effetti decisi sulle temperature minime registrate. Ma un nuovo minimo depressionario, di origine Atlantica, ora in movimento verso Oriente, sta spingendo masse d’aria più miti verso la nostra penisola, tale afflusso entrerà in collisione con l’aria gelida presente in quota da giorni. Questa dinamica porterà nuova instabilità sulle nostre regioni, a partire dalla serata di oggi fino a tutto il week and. Vediamo in dettaglio la previsione per le nostre zone, in particolare per il basso Piemonte; Avremo già dalla serata deboli precipitazioni che si affacceranno per prima da Ovest, saranno le alpi e Prealpi Settentrionali ad essere investite dalle prime nevicate, poi in nottata/mattinata di domani, la neve scenderà su tutta la pianura piemontese, precipitazione che all’inizio risulterà debole, ma nel corso della giornata di domani diventerà moderata. Avremo abbondanti precipitazioni nelle zone del Cuneese, Acquese, Ovadese, Alta Langa, Tortonese e Novese ( tutto l’arco alpino e appenninico), accumuli al suolo intorno hai 10/15cm in pianura, 20/40Cm in Collina ( Oltre i 350/400mt) , particolare attenzione alla zone a confine con la Liguria (Garessio ,Ceva, Mondovì, Cimaferle Ponzone Rossiglione) qui avremo precipitazioni continue ed insistenti che potrebbero creare accumuli importati. Evento che sarà accompagnato da forte vento nelle zone montuose citate sopra, attenzione anche alla tratta autostradale A26/ A10 da massone ad Albenga la miscela vento & neve ( neve che probabilmente arriverà fino alle coste ) potrebbe causare qualche problema, per la viabilità, sono previste infatti raffiche da Nord sui 70Kh/H. In pianura invece i venti risulteranno meno intensi ma comunque moderati con raffiche sui 40Km/h da quadranti Nord/Nordest. Temperature minime in rialzo su tutta la regione, valori sui -1/-2 In pianura e -2/-6 Collina Alta Collina. Tale situazione e in continua evoluzione con scenari ancora confusi. per i prossimi giorni e per il Weekend , e possibile aspettarci altri passaggi precipitativi nei prossimi giorni. Alleghiamo Immagine Accumuli nevosi previsti fino alle ore 13 di domani 1/03/2018 dal Modello a Scala Locale AROME , con l’aggiunta di una nostra nota personale per evidenziare le zone più colpite. Vi consigliamo di seguire anche gli aggiornamenti del bollettino UFFICIALE di allerta meteoidrologica dell ARPA PIEMONTE che potete trovare qui : https://www.arpa.piemonte.it/…/bollettino_…/at_download/file

Nessun testo alternativo automatico disponibile.