Memoria storica. 40 anni fa, tra Febbraio e Marzo 1978

Memoria storica. 40 anni fa, tra Febbraio e Marzo 1978, a pochi mesi dall’alluvione di ottobre 1977, un periodo particolarmente piovoso causò numerosi dissesti nel Monferrato alessandrino. Un esempio sono le frane che interessarano Rivarone e Montecastello. Quest’ultima il 9 marzo 1978 giunse anche interessare parzialmente l’alvero del f. Tanaro. Fonti: Archivio storico della Stampa (14/03/1978); Atlante dei Centri Abitati Instabili Piemontesi http://www.arpa.piemonte.it/…/…/immagini-e-files/atlanteinst

L'immagine può contenere: testo e spazio all'aperto

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

Aggiornamento Situazione meteorologica alle ore 21:00

23/02/2018 Aggiornamento Situazione meteorologica alle ore 21:00
L’insistere della depressione Tirrenica bloccata dal fonte di Alta pressione presente in nord Africa , continua ad alimentare l’instabilità sul nostro paese , il vortice con minimo barico intorno ai 997Hpa centrato ora tra le coste della Calabria e della Campania, promuove ancora la circolazione di aria caldo umida in media atmosfera con richiamo da sud, in contrasto con la colonna di aria più fredda in discesa da Nord, generando una seconda passata precipitativa che è già attiva in queste ore. Prevediamo infatti nella nottata odierna e per la giornata di domani un aumento delle precipitazioni in generale , con livelli anche moderati che in alcune zone potrebbero manifestarsi di forte intensità. Precipitazione che saranno a carattere nevoso dalla serata su quote intorno ai 250/300mt, ma in possibile discesa fino alla pianura nella notte , tali precipitazioni saranno abbondanti lungo tutto l’arco alpino meridionale , le zone più colpite saranno ( Colline Dell’Acquese , Ovadese, Langhe, e parte dell’Astigiano settentrionale ). Alle altitudini superiori a 500mt, potremmo avere accumuli (che a evento terminato) potrebbero superare i 30/40cm creando problemi alla viabilità. Diversa la situazione in collina e pianura ( sotto i 200mt ), dove causa gradiente termico maggiore e zero termico elevato, che in questo caso deteriora le condizioni, avremo accumuli molto minori ( 10/15cm). Il tempo rimarrà perturbato per tutta la giornata di domani con le precipitazioni che ci daranno solo una tregua, nella serata di Domani, ma purtroppo torneranno, accompagnati anche da un forte calo termico previsto da domenica, ma torneremo ad aggiornarvi sulla situazione con le nuove elaborazioni modellistiche di Domani. Alleghiamo immagine del modello AROME che mostra gli accumuli totali di neve entro le 12:00 di Domani Sabato 24/02/2018. Vi consigliamo di seguire anche gli aggiornamenti del bollettino UFFICIALE di allerta meteoidrologica dell ARPA che potete trovare qui : http://www.arpa.piemonte.it/…/bollettino_a…/at_download/file

Nessun testo alternativo automatico disponibile.